Archivio annuale 2021

Diandrea

LO SCOMPENSO CARDIACO A FE PRESERVATA:

LO SCOMPENSO CARDIACO A FE PRESERVATA: MULTIPLI FENOTIPI PER UN UNICO SUBSTRATO

SEMINARIO ONLINE ECM
27 SETTEMBRE DALLE ORE 9:00 ALLE ORE 11:00

OBIETTIVI

L’insufficienza cardiaca è una delle patologie più diffuse al mondo e una delle problematiche cliniche di più difficile risoluzione, la cui incidenza è destinata ad aumentare notevolmente nella prossima decade, al punto da poter essere considerata come la pandemia non trasmissibile del nuovo millennio.

Continua a leggere

DiSegreteria INRC

LO SCOMPENSO CARDIACO: STATO DELL’ARTE E PROSPETTIVE FUTURE

LO SCOMPENSO CARDIACO: STATO DELL’ARTE E PROSPETTIVE FUTURE

scompenso cardiaco

WEBINAR ECM GRATUITO

3 Crediti ECM
Disponibile in ASINCRONA
dal 16 luglio 2021

Accreditamento ECM per:
Medico chirurgo con  discipline: cardiologia, medicina interna

Con il contributo
incondidionato di :

logo novartis

Direzione Scientifica:

logo inrc

OBIETTIVI PRINCIPALI

L’insufficienza cardiaca è una delle patologie più diffuse al mondo e una delle problematiche cliniche di più difficile risoluzione, la cui incidenza è destinata ad aumentare notevolmente nella prossima decade, al punto da poter essere considerata come la pandemia non trasmissibile del nuovo millennio. L’insufficienza cardiaca rappresenta una sindrome eterogenea con diverse modalità di presentazione clinica che esprimono il meccanismo fisiopatologico sottostante che conduce alla riduzione della performance cardiaca. Attualmente le linee guida internazionali prevedono l’utilizzo di terapie, farmacologiche e non, mirate prevalentemente al controllo dei sintomi, valutabili con la aspecifica e limitata classe funzionale NYHA. Recentemente, dalla letteratura scientifica e successivamente dal real world sono emersi diversi farmaci in grado di migliorare la prognosi dei pazienti con insufficienza cardiaca: in primis l’associazione ARNI e, successivamente, gli inibitori di SGLT2. Il webinar dal titolo “Lo scompenso cardiaco: stato dell’arte e prospettive future” ha l’obiettivo di fornire un aggiornamento sullo stato dell’arte della sindrome dell’insufficienza cardiaca, spaziando da tematiche inerenti la fisiopatologia, la diagnosi e la terapia, con particolare attenzione ai nuovi farmaci e alla corretta tempistica del loro utilizzo.

PROGRAMMA

  • L’insufficienza cardiaca, il cancro per il cuore –. Francesco Fedele
  • Asse cuore – polmoni: dalla fisiopatologia alla clinica – Carmine Dario Vizza
  • Ruolo dell’ecocardiografia nello scompenso –Giuliana Bardelli
  • Nuove strategie terapeutiche per HFrEF: ruolo di ARNI – Pasquale Perrone Filardi
  • ARNI nel paziente con scompenso cardiaco e insufficienza renale – Roberto Pedrinelli
  • Studio PENTA: disegno dello studio – Paolo Severino

Provider e piattaforma:

DiDreamCom Eventi e Comunicazione

VI edizione Congresso Studentesco MoReMED – 15 e 16 Aprile 2021

Il Comitato Organizzatore del Congresso Studentesco MoReMED è felice di invitarvi a partecipare alla VI edizione del Congresso, che si terrà il 15 e 16 Aprile 2021.

La pandemia COVID-19 ci ha portati a convertire l’evento in formato streaming. Essendo ormai un Congresso di respiro nazionale, vogliamo garantire agli studenti di tutta Italia di poter avere le stesse opportunità e modalità di partecipazione.

È possibile registrarsi al Congresso e accedere alla diretta dell’evento tramite il nostro sito www.moremed.unimore.it

Il progetto, nato nel 2015, costituisce ancora oggi un evento esclusivo nel panorama universitario italiano, in quanto interamente organizzato da studenti e rivolto agli studenti stessi.

Il Congresso si è sempre contraddistinto per la sua impostazione, basata sulla peer education, che ha offerto agli studenti di area medica l’opportunità di divenire divulgatori tra pari e non più soltanto meri fruitori della ricerca scientifica.

Anche quest’anno, infatti, gruppi di studenti selezionati avranno l’occasione di esporre argomenti extracurricolari e all’avanguardia in sede congressuale, suddivisi in una Sessione Plenaria e in una Sessione Poster.

La Sessione Plenaria si terrà in modalità live-streaming. In essa avranno spazio 10 esposizioni studentesche, nonché le relazioni degli ospiti di eccellenza della VI edizione del Congresso. Saranno presenti:

• il Professor Alberto Mantovani, direttore scientifico dell’Istituto Clinico Humanitas di Milano;

• il Professor Christian Cipriani, dell’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, che ha contribuito a sviluppare la prima mano robotica impiantata chirurgicamente;

• il Dott. Massimo del Bene, direttore responsabile del reparto di Chirurgia plastica ricostruttiva, chirurgia della mano e microchirurgia ricostruttiva dell’Ospedale San Gerardo di Monza, primo chirurgo al mondo ad eseguire un duplice trapianto di mano;

• il Dottor Luciano Lucania, Presidente della Società Italiana di Medicina e Sanità Penitenziaria (SIMSPe).


La Sessione Poster si svolgerà invece in un formato pre-registrato. I video delle esposizioni saranno registrati prima del congresso stesso e resi fruibili nei giorni precedenti alle giornate congressuali sito web del Congresso Studentesco MoReMED.


Inoltre, MoReMED prevede numerosi workshop interattivi, che offrono agli studenti l’opportunità di affinare le proprie competenze. Quest’anno le attività saranno pensate appositamente per la modalità a distanza, in modo da sfruttare a pieno le potenzialità.

In particolare, è ancora possibile iscriversi ai nostri Workshop compilando il format al seguente link:

Workshops

Il Congresso è aperto a chiunque volesse partecipare, e si rivolge in particolare agli studenti di Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria, Professioni Sanitarie, Farmacia e CTF, Biotecnologie Mediche e Biologia Sperimentale ed Applicata.

Per gli studenti del CdL di Medicina e Chirurgia verranno riconosciuti 0,25ADE per ciascuna mezza giornata (per gli studenti dal III al VI anno), 0,25ADE per le attività pomeridiane (per gli studenti del II anno) o 0,1ADE per le attività pomeridiane (per gli studenti del I anno).

Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare il nostro sito www.moremed.unimore.it dove potrete trovare il programma dettagliato della VI edizione del Congresso e tutti i moduli per la partecipazione come spettatori al Congresso.

CLICCA QUI PER SCARICARE LA LOCANDINA

DiSegreteria INRC

INRC e la Società Sportiva Lazio per un San Valentino con il cuore al centro

Un San Valentino in cui il cuore batta forte. Un San Valentino in cui il cuore sia messo al centro. L’Istituto Nazionale Ricerche Cardiovascolari (INRC) e la Società Sportiva Lazio inaugurano domenica 14 febbraio, Festa degli innamorati, una partnership finalizzata a promuovere la salute dei giovani e degli atleti. La morte cardiaca improvvisa, infatti, colpisce in Italia ogni anno più di 1000 giovani apparentemente sani, di età inferiore ai 35 anni. Tutto questo si può prevenire con un costante impegno nei diversi ambiti in cui la vita dei giovani si sviluppa.

Già il progetto “A Scuola con il Cuore” (e prima ancora il programma di screening per la prevenzione della morte cardiaca improvvisa) ha visto impegnato l’INRC, presieduto dal prof. Francesco Fedele, professore ordinario in cardiologia presso la Sapienza Università di Roma, nel condurre gratuitamente esami su decine di migliaia di ragazze e ragazzi delle scuole superiori con visita cardiologica, elettrocardiogramma, ecocardiogramma e risonanza magnetica cardiaca.

Tale programma è stato nel frattempo ulteriormente arricchito con tecniche diagnostiche all’avanguardia, con lo scopo, in una singola valutazione, di identificare la possibile presenza di tutte quelle anomalie che possono essere causa di morte improvvisa nei giovani.

Dal canto suo la Società Sportiva Lazio promuove costantemente la salute dei propri atleti, tecnici e dirigenti dalle categorie juniores fino ai master, sia femminile che maschile, ed ha realizzato negli anni importanti partnership con organismi di prim’ordine nel settore sanitario, in primis la Croce Rossa Italiana. Anche i sostenitori sono stati coinvolti in una campagna volta a promuovere l’utilizzo della mascherina per prevenire la pandemia.

La partnership vedrà quindi le due realtà a fianco domenica 14 febbraio per sensibilizzare alla prevenzione della morte cardiaca improvvisa fra i giovani.

La S.S. Lazio per l’occasione metterà all’ asta le maglie indossate durante la gara di San Siro Inter – Lazio, di domenica sera, dei seguenti Calciatori:

Ciro Immobile
Luis Alberto
Sergej Milinkovic
Francesco Acerbi
Joaquin Correa

Saranno messe all’asta  da lunedì 15 Febbraio 2021  sul link

https://www.ebay.it/usr/laziomuseum_onlus

Per chi volesse sostenere direttamente l’Istituto Nazionale per le Ricerche Cardiovascolari potrà farlo con un versamento intestato a INCR  utilizzando le seguenti coordinate :

IBAN : IT69M0306902477100000046013
Intesa Sanpoalo S.p.A.
Indirizzo : Via Rizzoli, 5 Bologna

“Il 14 febbraio è San Valentino, giornata degli innamorati. La parola cuore è diffusa ovunque e alle volte anche abusata. Ringrazio la Lazio e il suo Presidente perché il connubio sport-cuore non è stato mai così appropriato come in questa occasione. Come Istituto Nazionale Ricerche Cardiovascolari (INRC) pensiamo al cuore dei nostri giovani e ci impegniamo per contrastare la morte cardiaca improvvisa. Con le campagne di screening cardiovascolare, rivolto non solo agli atleti, possiamo vincere la battaglia contro gli eventi tragici che sono evitabili. A San Valentino anche questo è un gesto d’amore.” ha dichiarato il prof. Francesco Fedele, presidente dell’Istituto Nazionale Ricerche Cardiovascolari.

“Il cuore è il luogo dei sentimenti, delle passioni e della memoria. Non a caso la parola “ricordare” deriva dal latino re-cordari (da cor, cordis), e cioè riportare al cuore. Sentimenti, passioni, memoria sono elementi fondamentali per il nostro sodalizio che intende dedicare primaria attenzione ai giovani, nel mondo della scuola e nel mondo dello sport. La partnership di San Valentino con l’Istituto Nazionale Ricerche Cardiovascolari rappresenta quindi  il suggello di un impegno, non solo sportivo,  in cui crediamo e al quale intendiamo dedicare le nostre energie “ha dichiarato il Presidente della S.S. Lazio S.p.A. Claudio Lotito